Picconieri, Spesalori e Fabbri

I picconieri o “pirriatura” estirpavano il minerale e lo mandavano fuori dalla miniera. Il loro compenso era a giornata o secondo la quantità di zolfo estratto; il turno di lavoro era di otto ore e alcuni, per guadagnare di più, facevano “la duppia”, cioè aumentavano le ore di lavoro.

Le giornate lavorative in un mese variavano da venti a venticinque, essendo giorni di riposo la domenica, i giorni festivi nonché quelli in cui il lavoro era reso impossibile da guasti e riparazioni agli impianti.

Nelle ore di lavoro essi stavano quasi completamente nudi per il caldo delle gallerie sotterranee.

Giuseppe Pitré, nel volume primo degli “Usi e costumi del popolo siciliano”, si sofferma a parlare delle tristi condizioni dei picconieri dei suoi tempi, dei quali egli descrive lo stato di abbrutimento con pennellate quanto mai vive, riportando un saggio delle terribili imprecazioni che questi infelici oppressi dalla fatica lanciavano contro tutto e contro tutti. Espressioni tipiche d’altri tempi e di condizioni ambientali e sociali completamente diverse dalle nostre, di cui a titolo d’esempio se ne ricorda qualcuna.

Maliditta me matri ca mi crià!
Porcu lu parrinu ca mi vattià!

Cristu era megliu ca mi faciva porcu, almenu all’annu mi scannavanu, la pigliava `nsacchetta e moria!

Gli spesalori o “spisalora”, lavoravano nell’interno della miniera e avevano l’incarico di eseguire tutte le riparazioni necessarie, gli abbattimenti dei materiali sterili nonché le opere necessarie alla circolazione dell’aria nelle gallerie.

I fabbri o “masci firrara”, erano indispensabili in ogni miniera, giacchè dovevano riparare gli strumenti di lavoro dei picconieri, degli arditori e di altre categorie di lavoratori, nonché i vagoni per il trasporto del minerale. Essi erano retribuiti a giornata o secondo l’entità del lavoro compiuto.

Autore dell'articolo: amicidellaminiera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.